biscotti/ Dolci

Madeleine alle mandorle

Le Madeleine sono dei dolcetti di origine francese dalla tipica forma a conchiglia, data dallo stampo che si utilizza per la cottura. La ricetta delle Madeleine alle mandorle che vi andrò a descrivere prevede, oltre all’aroma alle mandorle, anche l’utilizzo di mandorle tritate nell’impasto, che le rende ancora più soffici e profumate.

Le madeleine alle mandorle hanno una morbidezza  e una consistenza unica, un profumo intenso e un gusto travolgente che vi conquisteranno al primo assaggio. Perfette per l’ora del tè, ideali per arricchire una tavola da buffet o da servire come dolcetto di fine pasto. 

Madeleine alle mandorle

INGREDIENTI:

per 34 madeleine

  • 170 g di burro
  • 85 g di farina 00
  • 60 g di mandorle spellate
  • 1 pizzico di sale
  • 140 g di zucchero
  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaio di aroma alla mandorla 
  • 1 cucchiaio di aroma al limone
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci

PROCEDIMENTO:

  • Sciogliete il burro e lasciatelo raffreddare.
  • Con un mixer tritate in maniera finissima, quasi in polvere, le mandorle spellate. 
  • In una ciotola versate la farina setacciata, il lievito setacciato, il sale e le mandorle tritate.
  • A parte, in un’altra ciotola, sbattete con le fruste elettriche le uova con lo zucchero e gli aromi.
  • Quando il composto è bianco e spumoso aggiungete la farina con il lievito,  le mandorle e il sale che avevate tenuto da parte. 
  • Infine versate, un po’alla volta, il burro sciolto, mescolate delicatamente con una spatola, fino  a quando non si sarà incorporato completamente al composto.
  • Conservate l’impasto in frigorifero per almeno 2-3 ore, meglio se tutta la notte.
  • Trascorso il tempo di riposo in frigorifero distribuite per 3/4 l’impasto nell’apposito stampo per madeleine, se usate stampi in silicone non è necessario imburrare e infarinare lo stampo. 

Cottura:

Infornate in forno già caldo, statico a 220° per i primi 3-5 minuti poi abbassate la temperatura del forno a 175° e continuate la cottura per altri 4-5 minuti o comunque fino a doratura. 

Sfornate e fate raffreddare.

Se fate più infornate, mentre le prime madeleine sono in forno, continuate a conservare l’impasto in frigorifero.

Mantengono perfettamente tutto il loro profumo e gusto per più di 3 giorni, è importante, però, che siano conservate dentro un contenitore chiuso ermeticamente.

La Madeleine alle mandorle sono pronte!!!!

A presto.

Carmelita

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla mia pagina Facebook Un pizzico di pepe rosa  per essere sempre aggiornato…in arrivo tante.. nuove ricette.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply